TEMPI MODERNI – Intervista al Generale Luigi Federici ex Comandante dell’Arma dei Carabinieri

Il Generale Federici, che per la prima volta parla della censura subita, nei suoi confronti, da parte di Santoro nella sua trasmissione, ospite Leoluca Orlando Cascio, in cui venne “linciato mediaticamente ” il maresciallo Lombardo. Infine, le sue parole nette sulle persone dei generali Mori, Subranni e Ganzer.

Biografia

Il 9 marzo 1993 fu nominato Comandante Generale dell’Arma (in sostituzione di Antonio Viesti), il Generale di Corpo d’Armata Luigi Federici. Nato ad Arcola (La Spezia) il 21 febbraio 1934, Federici era stato nominato Sottotenente di artiglieria da montagna nel 1954. Frequentò successivamente il 90° Corso di Stato Maggiore presso la Scuola di Guerra ed il 17° Corso dell’Istituto Stati Maggiori Interforze. Tra i principali incarichi ricoperti, aveva comandato il Gruppo Pieve di Cadore del 6° Reggimento artiglieria da montagna, la Brigata alpina “Julia” ed era stato poi Capo di Stato Maggiore del 4° Corpo d’Armata.
A livello centrale, aveva rivestito gli incarichi di Ispettore Logistico e di Sottocapo di Stato Maggiore dell’Esercito. L’ultimo incarico prima della nomina a Comandante Generale dell’Arma era stato quello di Comandante del 4° Corpo d’Armata alpino.

Roma, 9 agosto 2017

LASCIA UN COMMENTO