Sanitopoli in Abruzzo, l’ex presidente Del Turco ​assolto dal reato associativo

Ottaviano Del Turco, ex presidente della Regione Abruzzo è stato assolto “perché il fatto non sussiste” dal reato di associazione per delinquere dalla Corte d’Appello di Perugia al termine del processo sulla cosiddetta “Sanitopoli abruzzese”.

Il collegio ha rideterminato per lui la condanna in 3 anni e 11 mesi per induzione indebita. Con la stessa formula sono stati assolti anche tutti gli altri imputati.

L’ex presidente non era presente in aula al momento della lettura del dispositivo. La condanna residua di Del Turco fa riferimento al solo reato di induzione indebita. Lo scorso dicembre la Cassazione aveva confermato la condanna di Del Turco per questo reato, ma aveva annullato con rinvio la condanna d’appello riguardante l’accusa più pesante, quella di associazione per delinquere.

Ottaviano Del Turco era stato arrestato il 14 luglio del 2008 con l’accusa di concussione, associazione per delinquere, truffa e appropriazione indebita. L’inchiesta faceva riferimento a presunti favori che il presidente della Regione avrebbe concesso a cliniche private facenti capo alla famiglia Angelini. A Del Turco veniva contestata una concussione da oltre 12 milioni di euro. In primo grado l’uomo politico era stato condannato a 9 anni.

 

di 

Fonte Il Giornale

Perugia, 27 luglio 2017

LASCIA UN COMMENTO