San Pietro: clochard sfrattati ​dalla Gendarmeria vaticana

Sono stati tutti allontanati da piazza San Pietro i clochard che vivono in zona.

Una decisione che è stata assunta dalla Gendarmeria vaticana per esigenze di “decoro” pubblico.

Papa Francesco – che pure parla di accoglienza – ha infatti fatto costruire bagni e docce per loro sotto al Colonnato oltre che un dormitorio.

Sono state esclusivamente ragioni di sicurezza ad aver determinato l’allontanamenteo dei senza fissa dimora da alcune aree extraterritoriali nei pressi del Vaticano“, ha detto il direttore della Sala Stampa delal Santa Sede, Greg Burke, “I clochard possono tornare la sera a dormire sotto i propilei dell’ultimo tratto di via della Conciliazione e sotto il colonnato di piazza San Pietro per porteggersi dalla pioggia. Ma di giorno non possono più restare per ragioni di sicurezza: le loro borse e valigie non possono essere continuamente controllate e non sempre si riusciva poi a sapere di chi erano quando le lasciavano per andarsene in giro“.

Era stato proprio Bergoglio, infatti, nel novembre del 2014, a voler costruire bagni con docce per i senzatetto della Capitale, nei pressi del Colonnato di San Pietro. A cui poi si era aggiunta anche una lavanderia aperta ai senzatetto, per dare loro la possibilità di lavare, asciugare e stirare i propri indumenti e coperte. Una decisione che però avrebbereso insostenibile la situazione in tutta la zona.

Per questo si è resa necessaria – scrive l‘Ansa – la presa di posizione della Gendarmeria, con l’obiettivo di restituire al decoro un’area che negli ultimi anni versava sempre più nel degrado. I clochard potranno comunque continuare a dormire sotto ai porticati la notte. Papa Francesco è stato informato dell’intervento dei gendarmi.

 

di  

Fonte Il Giornale

Roma, 22 settembre 2017

LASCIA UN COMMENTO