Picchia e insulta la moglie, arrestato nel reggiano

Cinque anni di violenze, minacce, vessazioni psicologiche, insulti e botte davanti ai bambini.

I carabinieri della stazione di Bagnolo in Piano (Reggio Emilia) hanno arrestato un uomo di 43 anni con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. La moglie, oltre alle botte e agli insulti, non poteva uscire con le amiche, veniva controllata e nel 2016 aveva denunciato il marito, che spesso era in preda all’alcol e dipendente dal vizio del gioco, sperperando i guadagni alle slot.

L’ultimo episodio è avvenuto il 13 agosto quando la donna è andato a cercare l’uomo al bar dove era andato a giocare ed è stata malmenata in strada. L’uomo, 43 anni, di nazionalità indiana, si trova in carcere. (ANSA).

Reggio Emilia, 10 settembre 2017

LASCIA UN COMMENTO