Niente impronte, l’iPhone 8 riconoscerà il viso

Rumor, sensore 3D identificherà l’utente in meno di un secondo

L’iPhone 8 con cui Apple celebrerà i 10 anni del melafonino potrebbe non avere il lettore di impronte digitali e utilizzare al suo posto un sistema di riconoscimento del viso. A indicare questa ipotesi, che cambierebbe il sistema di autenticazione dell’utente, sono alcune indiscrezioni.

Per Ming-Chi Kuo, noto analista di Kgi Securities esperto del mondo Apple, l’iPhone 8 non avrà il lettore di impronte integrato nello schermo Oled, una tecnologia su cui la compagnia di Cupertino avrebbe lavorato negli ultimi mesi ma senza esito positivo. Lo smartphone, tuttavia, secondo l’analista avrà un sensore 3D per il riconoscimento facciale, utilizzabile anche per scattare selfie tridimensionali.

Che lo scanner 3D possa sostituire il lettore di impronte è un’ipotesi sostenuta da Bloomberg. Stando alle indiscrezioni raccolte dall’agenzia, il sensore consentirebbe di identificare il volto dell’utente e sbloccare l’iPhone in poche centinaia di millisecondi. Funzionerebbe anche se lo smartphone è appoggiato sul tavolo, senza quindi il bisogno di portarlo davanti al viso.

In base ai rumor, Apple dovrebbe presentare l’iPhone 8 a settembre insieme agli iPhone 7s e 7s Plus, e cioè ai normali aggiornamenti annuali dello smartphone. Nel complesso i tre dispositivi, secondo le previsioni di Kuo, potrebbero far registrare a Apple vendite per 80-85 milioni di unità nell’esercizio fiscale 2017.

Roma, 5 luglio 2017

LASCIA UN COMMENTO