L’Orco Fiesoli e la doppia morale dei Radical chic italiani

Fiesoli torna in libertà, la Cassazione ordina la scarcerazione. Nonostante sia stato condannato dalla Cassazione la Corte d’Appello, secondo la decisione dei giudici della Suprema Corte, dovrà rideterminare la pena per uno dei capi d’imputazione. E così Fiesoli  è tornato in stato di piena libertà.

Io sono garantista, lo sono da sempre e sempre lo sarò. Quindi vista l’età, dell’Orco Fiesoli, aspettiamo il ricalcolo della pena.

La procura generale condotta dal dottor Marcello Viola ha fatto un lavoro straordinario in questi mesi, e sono certo che continuerà a farlo, non ho alcun dubbio su questo.

Che Rodolfo Fiesoli sia un criminale che abbia inflitto sofferenze indicibili a decine di persone e soprattutto a bambini e ragazzi indifesi lo dice la cassazione. Certo la sua scarcerazione fa male a me, ma non oso immaginare cosa stiano provando in questo momento le vittime dell’orco.

Ma devo togliermi qualche sassolino dalle scarpe, L’Orco Fiesoli per decenni è stato un punto di riferimento della SINISTRA Toscana, e non soltanto, per decenni la comunità il Forteto veniva dipinta come un Eden per i ragazzi in difficoltà.

Poi finalmente una commissione d’inchiesta regionale, voluta dagli attuali Onorevoli Stefano Mugnai e Giovanni Donzelli, ha dimostrato che non era un paradiso ma bensì un inferno per i poveri ragazzi affidati alla comunità.

Vittime di vessazioni e abusi  ad opera di Fiesoli e non soltanto, ripeto questo lo dice una sentenza passata in giudicato della cassazione.

In queste ore abbiamo visto decine di “intellettuali”, “buonismi”, “soloni che rappresentano se solo se stessi”, indossare una maglietta rossa contro il ministro dell’interno Matteo Salvini, per le sue prese di posizione sull’immigrazione.

Certamente certe scelte sono discutibili, e lo dice uno che non ha votato ne lega ne 5 stelle, ma sono scelte di un governo e in democrazia si rispettano, come è lecito criticarle.

Ma ora mi aspetto tutti i saccenti di sinistra che  hanno sostenuto per decenni Fiesoli, si scandalizzino come hanno fatto con  Salvini e prendano una posizione a favore dei ragazzi del Forteto.

Mi piacerebbe, questi Radical Chic, vederli indossare una maglietta bianca, si bianca perché il bianco è il colore della purezza e dell’innocenza di un bambino. Come uno dei tanti bambini a cui Fiesoli ha rovinato la vita, ma la mia è una pia illusione, questo non lo faranno mai i professionisti della doppia morale italiana.

Per ora gli dico solo che sono degli IPOCRITI !!!!!

 

Massimo Martini

Roma, 9 luglio 2018

LASCIA UN COMMENTO