Livorno, Giorgia Meloni colpita da bottiglietta lanciata dai centri sociali – Video

La leader di Fratelli d’Italia era nella città toscana per incontrare i commercianti. L’auto su cui si trovava è stata presa a calci e sputi da un gruppo di antagonisti.

Giorgia Meloni, è stata per almeno mezz’ora accerchiata da un gruppo di contestatori, per lo più dei centri sociali, mentre a Livorno in Piazza Garibaldi, in un uno dei rioni più popolari e tradizionalmente «rossi» della città, stava incontrando alcuni commercianti. Ci sono stati momenti di altissima tensione quando i manifestanti hanno raggiunto l’auto della Meloni, sulla quale si trovava anche il consigliere regionale di Fdi, Giovanni Donzelli, e l’hanno presa a calci e a sputi. La leader di Fratelli d’Italia è stata raggiunta anche da una bottiglia di plastica, riferiscono fonti locali del suo partito, ma senza riportare conseguenze. Polizia, carabinieri e finanza hanno cercato di allontanare i più facinorosi e ci sono state alcune piccole cariche di alleggerimento.

 

Meloni, Donzelli e altri esponenti sono rimasti bloccati in un vicolo, accerchiati su tutti i lati dai contestatori e difesi a fatica dal cordone dalle forze dell’ordine. Alle 16.15 l’auto della Meloni, un’Audi blu, è ripartita per Pontedera per un altro appuntamento elettorale. «A Livorno si sono confrontate le due Italie, quella pacifica e della legalità dei Fratelli d’Italia che parla con i commercianti dei loro problemi – ha commentato la Meloni – e quella violenta dei centri sociali. Ringrazio il lavoro impagabile Delle nostre forze dell’ordine che hanno svolto anche oggi un servizio esemplare per fronteggiare i soliti vigliacchi dei centri sociali».

 

di Marco Gasperetti

 

Fonte Corriere della Sera

Livorno, 13 febbraio 2018

LASCIA UN COMMENTO