Search

La ridicola sopravvalutazione del falso pentito Scarantino

Quando l’evocazione di misteriosi pupari è uno stereotipo

L’apertura da parte del Csm di un fascicolo, che dovrà riempirsi di testimonianze e poi di valutazioni, sulla vicenda del falso pentito Scarantino, non va necessariamente letta come un atto ostile nei confronti dei magistrati dell’antimafia di Palermo.

A chiarirlo è stata Fiammetta Borsellino con parole di facile interpretazione: “Una parte del mondo giornalistico ha voluto semplificare il senso delle mie denunce riducendo tutto a un alterco fra me e il dottore Di Matteo. Una semplificazione che fa comodo a qualcuno che si nasconde nell’ombra”.

Benissimo, non resta che prendere atto, limitandosi a notare che, se è così, ad alimentare l’equivoco, più che “il mondo giornalistico” è stato il dottore Di Matteo quando si è presentato in commissione antimafia, ritenendosi chiamato in causa dalle parole della figlia del del giudice ucciso, da lei mai smentite fino a ieri.

 

L’evocazione di misteriosi pupari in questi casi è uno stereotipo, nulla di più. Perché il problema non è Di Matteo ma la ridicola sopravvalutazione del falso pentito Scarantino come vettore di un “raffinatissimo depistaggio” quando già all’epoca era evidente, e fu denunciato da una parte della stampa e degli avvocati, che si trattava di una toppa mal messa su un pezzo di indagine che era rimasto scoperto.

Una volta strappato il velo, quel pezzo vuoto si è voluto riempire di “oscure trame” e “menti raffinatissime”, un po’ per salvare la topica dei pm, un po’ per avvalorare una tesi funzionale al processo sulla cosiddetta trattativa. Non è impossibile che questa tesi riemerga anche nei lavori del Csm.

In fondo mette d’accordo tutti, o quasi. Anche Fiammetta Borsellino?

Fonte Il Foglio

Roma, 27 settembre 2017

Leave a comment
*
**

*

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

* Required , ** will not be published.