ESCLUSIVA – L’interrogazione parlamentare sulla fuga di notizie sul super latitante Matteo Messina Denaro

Ci sono notizie che spesso che vengono nascoste, o meglio sepolte, nelle ultime pagine dei giornali, altre invece che non vengono pubblicate, questa è una di quelle. Mi riferisco all’interpellanza parlamentare presentata dall’onorevole Giovanni Donzelli, che vede come cofirmatari, gli onorevoli Rampelli (capogruppo di fratelli d’Italia) e l’onorevole Zucconi, inerente l’articolo del settimanale L’Espresso sulla latitanza di Matteo Messina Denaro.

Il link dell’articolo dell’Espresso http://magazinesicurezza.info/wp-content/uploads/2018/03/2018032538610079.pdf

 

Non contesto nulla ai giornalisti che hanno fatto l’inchiesta, Abate e Giovanni Tizian, hanno fatto solo il suo lavoro, quando arriva una notizia si pubblica punto.

Mi chiedo come mai nessun giornale ne abbia parlato. L’argomento è rilevante, nell’articolo di Abate e Giovanni Tizian si parla di un inchiesta della procura di Firenze sulla presunta presenza del super latitante Messina Denaro in Toscana, si fanno nomi e cognomi , un’inchiesta giornalistica molto accurata e che meritava maggior risalto.

L’onorevole Giovanni Donzelli

Riporto l’interrogazione parlamentare:

Il settimanale L’Espresso ha pubblicato un articolo il 28 marzo 2018 dal titolo “Esclusivo: «Matteo Messina Denaro ha un nuovo volto e io l’ho visto»«Il padrino si è fatto la plastica in Bulgaria, sia al volto sia ai polpastrelli. Ha problemi di salute: non ci vede quasi più ed è in dialisi». Parla l’uomo che ha conosciuto il boss ricercato da 25 anni”;

Nel presente articolo si ricostruirebbe tramite una testimonianza la presenza del pericoloso latitante in varie località della Toscana nell’area tra la Versilia, Pisa e la provincia di Pisa, svelando dettagli inediti e sconosciuti sulla latitanza di Messina Denaro;

Se quanto emerso ha trovato riscontro in indagini ufficiali;
Se quanto emerso era già a conoscenza degli investigatori e se la pubblicazione di queste notizie ha ostacolato la cattura di Matteo Messina Denaro;
Se si ritiene possibile ancora oggi la presenza di Matteo Messina Denaro in Toscana.

Onorevole Giovanni Donzelli

Onorevole Fabio Rampelli

Onorevole Riccardo Zucconi

Capisco che spesso certe notizie possano essere scomode, ma credo che questa fosse degna di nota. Quello che stupisce è il silenzio assordante di certi professionisti dell’antimafia che non hanno battuto ciglio sulla vicenda. Cose che succedono in un paese distratto da problemi più importanti come la formazione di un governo, ma forse c’è altro…..

di Massimo Martini

Roma, 17 Aprile 2018

 

LASCIA UN COMMENTO