Colpì con una testata al volto una ragazza in Piazza del Campo: subito individuato e denunciato dalla Polizia di Stato, ora allontanato da Siena su disposizione del GIP un 25enne della nostra provincia

Il giovane ha poi tentato anche di aggredire la ex fidanzata ma è stato fermato dalla Polizia che l’ha rintracciato anche grazie al suo profilo Facebook

Colpì con una testata al volto una ragazza colpevole di essersi intromessa per difendere l’amica, ex di lui, nel corso di una lite, ma l’aggressore, O.T. un italiano di 25 anni, è stato rintracciato dalla Polizia di Stato che l’ha denunciato e successivamente ha richiesto l’applicazione di una misura cautelare nei suoi confronti, eseguita ieri.

I fatti risalgono alla notte del 2 luglio scorso, quando, erano da poco trascorse le due, una chiamata è giunta al 113 della Questura di Siena per segnalare un’aggressione in Piazza del Campo.

I poliziotti delle Volanti, immediatamente intervenuti sul posto, hanno effettuato i primi accertamenti soccorrendo la ragazza che era stata colpita con una testata al volto da un giovane.

Secondo le informazioni raccolte dagli agenti, la donna era intervenuta per difendere l’amica, ed ex fidanzata, dall’aggressione del ragazzo che poi si era allontanato, facendo perdere le proprie tracce.

La donna, ferita, è stata trasportata subito in ospedale per le cure del caso, a seguito delle quali è stata dimessa con una prognosi di 30 giorni, a causa di una frattura al setto nasale.

Grazie alle testimonianze raccolte sul momento dagli uomini delle volanti, l’uomo è stato poi individuato dai colleghi della Squadra Mobile della Questura che, poche ore dopo, si sono recati presso il suo domicilio, in provincia di Siena, l’hanno identificato e denunciato.

Nel corso degli accertamenti svolti da parte degli investigatori della Squadra Mobile, anche nei giorni immediatamente successivi, sono emersi alcuni particolari sul giovane che ne denotano la natura violenta.

A casa del ragazzo, tra l’altro sono state trovate delle armi subito sequestrate.

Sul suo profilo Facebook inoltre spiccava emblematicamente un’immagine con la scritta:

“Nel dubbio mena”.

Colpì con una testata al volto una ragazza colpevole di essersi intromessa per difendere l’amica, ex di lui, nel corso di una lite, ma l’aggressore, O.T. un italiano di 25 anni, è stato rintracciato dalla Polizia di Stato che l’ha denunciato e successivamente ha richiesto l’applicazione di una misura cautelare nei suoi confronti, eseguita ieri.

I fatti risalgono alla notte del 2 luglio scorso, quando, erano da poco trascorse le due, una chiamata è giunta al 113 della Questura di Siena per segnalare un’aggressione in Piazza del Campo.

I poliziotti delle Volanti, immediatamente intervenuti sul posto, hanno effettuato i primi accertamenti soccorrendo la ragazza che era stata colpita con una testata al volto da un giovane.

Secondo le informazioni raccolte dagli agenti, la donna era intervenuta per difendere l’amica, ed ex fidanzata, dall’aggressione del ragazzo che poi si era allontanato, facendo perdere le proprie tracce.

La donna, ferita, è stata trasportata subito in ospedale per le cure del caso, a seguito delle quali è stata dimessa con una prognosi di 30 giorni, a causa di una frattura al setto nasale.

Grazie alle testimonianze raccolte sul momento dagli uomini delle volanti, l’uomo è stato poi individuato dai colleghi della Squadra Mobile della Questura che, poche ore dopo, si sono recati presso il suo domicilio, in provincia di Siena, l’hanno identificato e denunciato.

Nel corso degli accertamenti svolti da parte degli investigatori della Squadra Mobile, anche nei giorni immediatamente successivi, sono emersi alcuni particolari sul giovane che ne denotano la natura violenta.

A casa del ragazzo, tra l’altro sono state trovate delle armi subito sequestrate.

Sul suo profilo Facebook inoltre spiccava emblematicamente un’immagine con la scritta:

“Nel dubbio mena”.

In effetti dalle indagini condotte dagli uomini della Squadra Mobile, prendendo spunto proprio dal suo profilo Facebook, è emerso uno stile di vita violento e prevaricatore del ragazzo, abituato a risolvere le questioni quotidiane con l’uso della forza e sotto minaccia.

Già in passato era peraltro stato denunciato per atti di vandalismo, uccisione di animali e guida in stato di ebbrezza.

Nonostante l’intervento della Polizia e le ulteriori denunce nei suoi confronti, l’uomo qualche giorno fa ha tentato di entrare in casa della ex fidanzata, distruggendo parte di una finestra lanciando anche contro dei vasi

La pronta reazione della donna, che rifugiatasi in un’altra stanza ha avvertito le forze dell’ordine, lo ha fatto però desistere dall’aggressione.

Sul momento, tenuto conto della pericolosità sociale evidenziata dal giovane, il Questore di Siena ha emesso nei suoi confronti foglio di via da Siena con divieto di ritorno per i prossimi tre anni.

Ieri mattina, invece, mentre si trovava in vacanza al mare, gli è stata notificata la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa, provvedimento adottato dal Giudice per le IndaginiPpreliminari presso il Tribunale di Siena, su richiesta della locale Procura della Repubblica, a seguito della proposta della Polizia di Stato.

 

Siena, 5 agosto 2017

LASCIA UN COMMENTO