Cinese con propositi suicidi tratta in salvo dalla polizia locale

Sono stati necessari sangue freddo e tanta sensibilità nei giorni scorsi a due agenti della Polizia Locale di Brescia per sbrogliare una situazione molto delicata.

ERANO QUASI LE 9 del mattino quando una pattuglia è intervenuta per portare in salvo una donna di 37 anni di origine cinese che, raggiunto a piedi il cavalcavia di via Rose e oltrepassato il parapetto, stava camminando nel punto più esposto, sul lato ovest. La direzione era evidente: al di sopra delle corsie di marcia della tangenziale ovest.

Gli agenti sono quindi scesi dall’auto di servizio e hanno raggiunto la donna da due lati. Dopo averla portata, non senza fatica, al sicuro, l’hanno accompagnata al Comando di via Donegani.

La trentasettenne, domiciliata a Brescia e convivente con un bresciano, non è stata in grado di spiegare il suo gesto e ha ripetuto in continuazione di non stare bene e di voler andare in ospedale.

Fonte bresciaoggi.it/

Brescia, 24 maggio 2017

LASCIA UN COMMENTO