Search

Bancario truffava i clienti per il gioco Nei guai i due complici: maxi sequestro

La Guardia di Finanza di Verona ha dato esecuzione ad un provvedimento di sequestro preventivo disposto dalla locale Autorità Giudiziaria, nell’ambito dell’inchiesta sull’appropriazione indebita da parte di un consulente finanziario di un Istituto di credito di San Giovanni Lupatoto che aveva distratto oltre 5 milioni di euro dai conti correnti dei propri clienti e che un anno fa si era tolto la vita nella sua auto, in un parcheggio vicino all’aeroporto. Il denaro, prelevato in contanti, veniva utilizzato da un complice per effettuare scommesse in una società apposita a Bussolengo, riconducibile a un terzo uomo che, volutamente non segnalava le giocate, come invece prevede la normativa antiriciclaggio.

Il gestore della sala scommesse aveva aperto una linea di credito a favore del cliente accettando scommesse senza che fossero pagate subito. Le indagini sono state condotte assieme alla Squadra Mobile della Questura di Verona, che ha ricevuto le denunce e ha avviato il lavoro investigativo, mentre la Guardia di Finanza, nell’ambito della specifica competenza in materia economico – finanziaria, ha eseguito approfonditi accertamenti patrimoniali e finanziari per ricostruire i flussi di denaro sottratto ai clienti.

Proprio tali attività hanno permesso di accertare come i soldi in oggetto siano stati utilizzati anche per spese di carattere personale (viaggi o abbigliamento,) ma, principalmente, per il gioco d’azzardo. I due sono stati ritenuti responsabili di riciclaggio e reimpiego proprio per essersi prestati a “piazzare” le scommesse ricevendo denaro di provenienza illecita e incassando gli assegni tratti dai conti correnti dei clienti. All’esito dell’attività, il Giudice per le indagini preliminari ha disposto il sequestro di denaro e di altri beni mobili, immobili e di crediti, pari a 590 mila euro. Sono stati sequestrati tre appartamenti (di cui uno in Sardegna), quattro garage e due locali commerciali tutti in provincia di Verona nonché la società scommesse e una tabaccheria, per un valore stimato di oltre 1 milione e mezzo di euro.

Fonte Corriere del Veneto

Verona, 30 giugno 2017

Leave a comment
*
**

*

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

* Required , ** will not be published.