Blog

Frode al fisco, condannato Massimo Ciancimino

Ennesima condanna per il super-test, nel processo trattativa stato-mafia, della coppia Ingroia Di Matteo. Ci risiamo, nuova condanna per l'icona antimafia Massimo Ciancimino, figlio dell’ex sindaco mafioso di Palermo Vito Ciancimino. Questa volta è stato condannato dal Tribunale di Reggio a 5 anni e 6 mesi per associazione a delinquere al termine del processo per una frode al fisco da 130 milioni di euro. La...

Capire tu non puoi…tu chiamale se vuoi emozioni

C’è sempre qualcosa da imparare dall’Arma dei Carabinieri. Valori, rispetto delle gerarchie, educazione. Ciò che sempre più spesso manca in una società che talvolta considera rivoluzionario e coraggioso scrivere “Acab” sui muri ma sempre più spesso ritiene un inutile formalismo il rispetto delle istituzioni. Ecco, proprio loro, gli Acab. Potrebbero andare a lezione dai Carabinieri, avrebbero molto da imparare, sempre che...

MATTARELLA – Umanità anche per Dell’Utri

Il Presidente Mattarella, giorni fa, ha ricordato Giuseppe Saragat, nel trentesimo anniversario della sua morte, rileggendo alcune sue affermazioni. Una mi ha molto colpito. Questa: «La democrazia non è soltanto un rapporto tra maggioranza e minoranza, ma è soprattutto un problema di rapporti fra uomo e uomo. Dove questi rapporti sono umani, la democrazia esiste; dove sono inumani, essa non è che la...

“Ultimo” non prese Riina da solo. Ecco perché

IL CARABINIERE NOTO COME L’EROE CHE CATTURÒ IL BOSS “DIMENTICA” IL RUOLO DEL CAPITANO JANNONE E DEL MARESCIALLO LOMBARDO, CHE ISTRADARONO LUI E MORI. Ultimo”, nome in codice del colonnello Sergio De Caprio, passato alla storia come l’uomo che ha arrestato Totò Riina, il capo dei capi, il 15 gennaio 1993. Un personaggio che negli anni ha fatto parlare molto di...

SCONTRO ITALIA FRANCIA – MACRON RINCARA LE ACCUSE ALL’ITALIA: «PROVOCATORI»

«Scusarmi io? Mai» Macron gela Salvini e Conte. Doveva essere una passerella e lo è stata. Il ministro Salvini non si è presentato di fronte al Senato per spiegare e giustificare l’operazione Aquarius ma per rivendicarla e incassarne i dividendi in termini di propaganda e consenso. Ci è riuscito in pieno. La strada del resto la aveva spianata l’Eliseo, con...

Caro Travaglio, in Italia si va in cella anche solo per un giorno

LE ARGOMENTAZIONI SBAGLIATE DEL DIRETTORE DEL FATTO AI RILIEVI DI DUE PROFESSORI DI DIRITTO PROCESSUALE. «Cari amici, se volete il mio parere, io trovo assurdo che i condannati a pene fino a quattro anni ( oltre il 90% dei condannati dai tribunali italiani) non finiscano in carcere neppure per un giorno, salvo rarissime eccezioni. Per me, la certezza della pena...

Toghe e politica, la ruota gira: prima o poi tocca anche a te…

Stavolta è toccata ai Cinque Stelle. La bufera giudiziaria che si è abbattuta su Roma ha colpito un po tutti i partiti, ma èchiaro che il prezzo più alto - in termini politici e di immagine - lo pagano i grillini, che sono al governo della città e che hanno investito gran parte della loro credibilità sul progetto- stadio. Ora il progetto del nuovo...

Due rivolte in carcere: una ad Ariano Irpino l’altra a Poggioreale

Agenti aggrediti da detenuti in due istituti della Campania. Episodi di violenza nel giro di poche ore in due istituti penitenziari campani. Uno nel carcere minorile di Ariano Irpino e l’altro a Poggioreale. A farne le spese sono gli agenti di polizia penitenziaria. Ad innescare La “rivolta” all'istituto penitenziario minorile è tutta dovuta da un falso allarme lanciato da un detenuto. Quest’ultimo,...

Definì gli avvocati: “amici dei mafiosi”. Esposto contro Abbate

LA CAMERA PENALE DI ROMA CONTRO IL GIORNALISTA. È un esposto disciplinare all’ordine dei giornalisti il primo atto che la Camera penale di Roma ha intenzione di intraprendere in merito alle affermazioni del vice direttore de L’Espresso. Lirio Abbate che venerdì scorso su facebook aveva definito l’avvocato Cesare Placanica, impegnato nel processo Mafia Capitale, come un «para- difensore». Non solo, Abbate si era anche...

Un’antimafia che non distingue vittime e mafiosi: l’argine del Partito radicale

“Non è vero che la famiglia Mattiani sia prestanome della cosca Gallico di Palmi e che abbia reinvestito proventi illeciti”, scriveva il Tribunale per le Misure di prevenzione di Reggio Calabria nel 2013 mentre procedeva al sequestro di un vasto patrimonio personale e di aziende del settore turistico– alberghiero ( il residence Arcobaleno di Taureana di Palmi e il...

Lupo prese il posto della sinistra

C’era una volta Berlinguer ora c’è Lupo Rattazzi... Lupo Rattazzi ha scritto una lettera a Di Maio e a Salvini, poi ha comprato una pagina di Repubblica per pubblicarla. Una letteradurissima, nella quale, sostanzialmente, sostiene che Di Maio e Salvini hanno imbrogliato i loro elettori e non hanno detto che il programma politico che seguono è un programma che favorisce i ricchi e mette nei...

Giustizialisti l’album di famiglia

L’album di famiglia giustizialista: così i giornali hanno inventato la casta. Panebianco ci ha ammonito sul Corriere a non farci illusioni su un “rapido declino” dei “partiti antisistema”. Secondo lui lo scenariopopulista è frutto di «una trentennale propaganda che ha dipinto la politica rappresentativa come verminaio». E parla di una sorta di album di famiglia di cui fanno parte i giornalisti. Angelo Panebianco con la consueta lucidità,...

Capitano Ultimo bocciato alle elezioni del Cocer

SERGIO DE CAPRIO SI ERA CANDIDATO AL “SINDACATO” DELL’ARMA. IL SUO PROGRAMMA “ANTICASTA” NON HA AVUTO SUCCESSO TRA I COLLEHI E IL CARABINIERE CHE ARRESTÒ RIINA NON È STATO ELETTO TRA I 19 RAPPRESENTANTI DI OLTRE 110MILA MILITARI. Non ha riscosso successo il programma “anticasta” del colonnello Sergio De Caprio, alias “capitano Ultimo”: la sua candidatura alle elezioni per il rinnovo...

L’antimafia siciliana convoca tutti i cronisti ( tranne Lirio Abbate)

SISTEMA MONTANTELA GIP DI CALTANISSETTA SOTTO SCORTA. LA COMMISSIONE ANTIMAFIA CONVOCA POLITICI E GIORNALISTI. I giornalisti coinvolti nell'informativa legata all'operazione giudiziaria del tribunale di Caltanissetta “Double Face” approdano alla Commissione regionale antimafia siciliana. Ma, per ora, è il giornalista Lirio Abbate il grande assente nell'elenco dei nomi dei cronisti che, secondo l’agenzia Ansa, sfileranno davanti alla Commissione sul “sistema Montante”. Aspetto controverso...